Chiamaci +39 3423219248
Lun - ven: 9:00/19:00

Dermatite da contatto, come evitarla

Dermatite da contatto, come evitarla

27/11/2019 0

La dermatite da contatto è un’infiammazione della pelle causata dal contatto diretto con una sostanza particolare. L’infiammazione cutanea può manifestarsi attraverso l’irritazione o una reazione allergica. La dermatite allergica da contatto in genere causa prurito grave. La dermatite irritativa da contatto causa più dolore che prurito.

Nella dermatite allergica da contatto non è possibile riscontrare uno specifico agente in grado di scatenare la risposta da ipersensibilità. Tra i più comuni annoveriamo: nickel o altri metalli (tipico dei gioielli), alcuni alimenti (anche soltanto il contatto con essi, un esempio può essere la buccia della pesca), lattice (contenuto nei guanti), creme, detergenti e farmaci ad uso topico, conservanti (come la formaldeide nei cosmetici e negli shampoo).

A scatenare l’irritazione le sostanze chimiche o ambientali coinvolte in genere sono: sostanze acide, alcaline, solventi, saponi aggressivi, alcune piante, liquidi corporei (come l’urina e la saliva).

La reazione più comune è la comparsa improvvisa di chiazze rosse sulla pelle, vescicole, desquamazione, erosioni e croste. Questa eruzione cutanea causa una sensazione di prurito più o meno intensa, spingendo la persona a grattarsi con insistenza.

L’eruzione cutanea non è né contagiosa né pericolosa per la vita, ma può essere causa di grande disagio per il paziente. Per evitare di peggiorare la situazione, vengono suggeriti trattamenti che comunemente includono: impacchi freddi, corticosteroidi topici e antistaminici sistemici, se necessari per lenire il prurito.

L’unico modo per prevenire la dermatite da contatto è evitare l'esposizione all'agente scatenante. Una volta scoperto il fattore scatenante, si cercano alternative o sistemi di protezione.

Ecco una serie di consigli utili:

  • Curare correttamente la pelle e indossare guanti adatti.
  • Acquistare cosmetici ben tollerati, che non contengano le sostanze scatenanti.
  • All’acquisto di articoli di bigiotteria e gioielli, occorre badare al fatto che non contengano nichel.

In caso di dubbio, passate in farmacia!

Commenti

Lascia un commento